Da IlGiunco.net:

FOLLONICA – Follonica è pronta per accogliere l’arrivo della seconda e la partenza della terza tappa della gara ciclistica “Tirreno-Adriatico”. «Un evento sportivo di straordinaria importanza a livello internazionale che coinvolge tutta la città» –come la definisce il sindaco Adrea Benini.

I grandi big del ciclismo internazionale come Aru, Nibali, Froome, Quintana, Doumolin saranno i protagonisti di Follonica insieme a tutta la carovana, tra accompagnatori, staff e famiglie che ruota intorno a questa grande manifestazione sportiva con 22 squadre, 154 corritori, 136 televisioni con 90 giornalisti e 80 fotografi.
L’arrivo della tappa è previsto domani a partire dalle ore 15 in via Isola di Gorgona, di fronte allo stabilimento balneare Tropicana Beach.  I ciclisti arriveranno da nord, entrando nel circuito cittadino dal sottopasso di via Isole Eolie e percorreranno per tre giri il centro: viale Italia, La Marmora, Matteotti, Fratti, Dante Alighieri, Colombo, Matteotti, Stazione, Bicocchi, Don Bigi, Caprera e Leone.
Ci sarà la diretta Rai che seguirà con le riprese dall’alto l’arrivo della tappa, con un collegamento di quasi un’ora in cui Follonica sarà al centro dell’attenzione di migliaia di telespettatori. «Un’occasione unica per promuovere la nostra città – afferma Benini –. L’abbiamo preparata con molta attenzione con filmati e aneddoti inviati alla regia lo scorso mese».

La città si vuole mostrare dal suo lato migliore; le vie dove passerà la gara sono state asfaltate o sistemate, tutte le vetrine del centro sono allestite in tema e in queste ore è in corso una pulizia straordinaria di tutta la spiaggia. Inoltre, per l’occasione e fino a domenica gli stabilimenti balneari saranno aperti con servizio bar, bagni e, se il tempo assiste, i gestori potrebbero allestire gli stabilimenti anche con lettini e ombrelloni.
Anche il web partecipa con eventi collaterali. Dal gruppo facebook “Sei follonichese se…” in collaborazione con il Fotoclub è stato lanciato un concorso fotografico con l’hashtag #follonicatirrenoadriatico.

Aldo Pacini, presidente del comitato di tappa afferma «Follonica è proprio unica. Non è la prima manifestazione che organizzo in giro per l’Italia ma qui ho trovato tanta collaborazione e affetto». Chiaramente l’organizzazione della tappa è stato un lavoro complesso e complicato durato mesi. «Vorrei ringraziare il comitato – sottolinea il sindaco – che si è fatto in quattro per i mille aspetti organizzativi che riguardano l’evento e so che è stato molto complicato».

«E’ l’evento più grande da anni e abbiamo coinvolto tutta la città –prosegue il primo cittadino-. Le vetrine hanno esposto bici d’epoca, le vie sono colorate con i colori dominanti, insomma, tutta la città si muove intorno all’evento. La Proloco ci ha aiutato molto con la gestione dell’accoglienza per le centinaia di persone che si muovono insieme alla corsa, l’associazione La dolce Vita ha organizzato gli eventi in centro, le associazioni sportive parteciperanno con le loro iniziative, le scuole sono state coinvolte e i nostri uffici hanno svolto un lavoro esemplare. Insomma, un gran lavoro di squadra».

L’investimento dell’evento, in parte sostenuta dalla Regione Toscana, si aggira intorno ai 100 mila euro. «Vorrei sottolineare il termine investimento anziché spesa – dice Benini – perché si tratta di un investimento sistematico su eventi come questi fuori dalla stagione balneare. Quest’anno abbiamo ospitato numerose manifestazioni nazionali e internazionali con molte presenze in città».

Il quartier generale del comitato di tappa sarà nella scuola di musica in via Isola Argentarola. Grazie alla collaborazione tra Coldiretti e l’associazione Ristoratori Follonica sarà garantito un ricco buffet con specialità locali. Venerdì mattina al via della terza tappa in piazza a mare Guerrazzi saranno presenti circa 200 studenti dei due istituti follonichesi che in queste settimane hanno svolto in classe lezioni di ciclismo.

da:http://www.tirrenoadriatico.it/

INFO TECNICHE

PERCORSO

Tappa che a parte i primi chilometri con un GPM (Montemagno) quasi immediato è interamente pianeggiante fino al circuito finale di Follonica. Si attraversano diverse località delle province di Lucca, Pisa e Livorno come San Giuliano Terme, Cecina e Donoratico. Dopo l’ingresso in provincia di Grosseto si affronta il circuito finale di 8.3 km da ripetere 3 volte.

ULTIMI KM

Circuito cittadino su strade mediamente larghe e prevalentemente rettilinee. Nei primi chilometri dopo il passaggio sull’arrivo si incontrano alcune curve impegnative in sequenza. Nel finale si percorrono due lunghi rettilinei intervallati da un’inversione di marcia su una rotatoria di ampio diametro. Finale su asfalto, carreggiata di 7.5 m.

 

Tutte le informazioni aggiornate sono sul sito ufficiale http://www.tirrenoadriatico.it/