Se vuoi trascorrere una giornata diversa dalla vita da spiaggia puoi optare per una facile passeggiata a piedi o in bici, nelle colline appena dietro Castiglione della Pescaia, fino alle rovine del Monastero di San Guglielmo di Malavalle.

Queste rovine sono una importante testimonianza della nascita dell'ordine cattolico dei Guglielmiti, che prese nome da Guglielmo di Malavalle.
 
Guglielmo di Malavalle, noto anche come Guglielmo di Aquitania e San Guglielmo il Grande, fu un eremita e contemplativo, i cui insegnamenti, raccolti nel Consuetudines e Regula sancti Guillelmi, dal suo discepolo Alberto che visse con lui il suo ultimo anno di vita, diedero origine all'Ordine di San Guglielmo. Morto il 10 febbraio 1157, fu beatificato nel 1202. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica.  (Fonte Wikipedia 2016)
 
Malavalle è una località del territorio di Castiglione della Pescaia.
 
Posizionamento delle rovine  monastiche su mappa.

Il punto di partenza della passeggiata per visitare le rovine è facilmente raggiungibile in bicicletta o in auto; si trova a circa 1 km dal centro di Castiglione della Pescaia. La passeggiata dura circa due ore ed è abbastanza facile. La strada per le rovine è ben segnalata con insegne dal colore rosso e bianco (percorso 101) ed vi può accedere tutto l'anno. Abbiamo visitato questo luogo in primavera quando i campi circostanti erano in piena fioritura.

Guglielmo di Malavalle era originariamente un cavaliere che aveva effettuato molte crociate, ma tornato in Italia, si convertì al cristianesimo e si dette alla vita da eremita. Inizialmente in  abitata vicino a Buriano, dove ha avuto la visione della Vergine Maria. Le sue esperienze mistiche ed i miracoli da lui fatti lo hanno portato a cercare una vita tranquilla ed isolata presso "Malavalle" nei bochi dietro Castiglione della Pescaia. L'ordine monastico da lui fondato, quello dei Guglielmiti, è sopravvissuto per 700 anni dopo.
 
I cartelli intorno alle rovine danno una descrizione di ciò che è avvenuto nel posto; è segnalata anche la pietra dove il santo andava a pregare.

 

Path to San Guglielmo monastic ruins / Remains of an ancient aqueduct that brings water from the bad valey.
Along the path to San Guglielmo monastic ruins / Picnic area half way along the walk, hidden under the cool cork trees by the stream